Giornata internazionale delle vittime dell’amianto

 

State of Science – State of the World

Il simposio intitolato “Giornata internazionale delle vittime dell’amianto” svoltosi a Parigi il 12 ottobre 2012 ed organizzato dall’Associazione Nazionale francese per la Difesa delle Vittime dell’Amianto (ANDEVA), ha portato alla stesura di un testo.

Nella prima parte della pubblicazione, definita “stato della scienza”, sono raccolti testi riguardanti la storia e lo stato epidemiologico delle malattie correlate all’amianto (redatti da R. Lemen), l’epidemiologia delle patologie legate all’amianto in Italia (E. Merler), in Québec, in Canada (F. Turcotte) ed in Brasile (H. Castro); sono stati inoltre inclusi testi di medicina e ricerca di base di A. Scherpereel, PG. Betta e M-C. Jaurand.

La seconda parte, denominata “stato del mondo”, descrive un panorama della situazione globale per quanto riguarda l’utilizzo e l’esposizione all’amianto, le diverse legislazioni, i risarcimenti per le vittime, le battaglie e le azioni a tutela della salute pubblica.
Inoltre sono riportati dati economici e geografici sul commercio di amianto (L. Kazan-Allen), vengono trattate la responsabilità storica del Canada (P. Martin e K. Ruff) e la situazione attuale negli Stati Uniti (L. Reinstein), la cancellazione nel 1991 della normativa EPA degli Stati Uniti (L. Kazan-Allen) ed il rigetto del reclamo del Canada all’OMC contro la Francia nel 2000 (M. Parigot). Sono inoltre analizzate le situazioni contrastanti dell’India (M. Gupta), del Giappone e della Corea, con una panoramica della tragica situazione in Asia, in particolare in Cina (S. Furuya e Y. Choi), in Brasile (F. Giannasi) ed in Australia (L. Singh).

Viene quindi descritta la questione della compensazione d’integrità nel contesto del Sud Africa (T. da Cruz), della Francia (MJ. Voisin) e dei Paesi Bassi (T. de Bruin) e le attuali situazioni europee in Belgio (E. Jonckheere), Germania (G. Albracht) ed Albania (R. Hanxari).
Infine si pone l’attenzione sull’impatto globale del processo Eternit in Italia (B. Pesce) ed è mostrata la panoramica della situazione generale in Francia ed in tutto il mondo (M. Hindry e P. Pluta).

Questa pubblicazione si prefigge due obiettivi: aumentare la diffusione di conoscenze scientifiche sviluppando un movimento di sanità pubblica internazionale che contribuisca a fornire una migliore conoscenza dei rischi e dei danni dovuti all’amianto e sostenere politiche di salute pubblica che combattano questa piaga a livello regionale, nazionale, europeo e mondiale.

Il testo del documento è accessibile dal link sottostante:

Giornata internazionale delle vittime dell’amianto