NUOVO: Il blocco dell’acquaporina 1 inibisce la proliferazione, la mobilità ed il potenziale metastatico del mesotelioma in vitro, ma non nei modelli in vivo.

 

Alla luce delle limitazioni per quanto riguarda i trattamenti terapeutici per il mesotelioma maligno, sono richiesti urgentemente nuovi approcci e nuovi target d’azione. Le acquaporine (AQPs), una famiglia di 13 proteine-canale dell’acqua, rappresentano un potenziale target per la terapia antitumorale.

In questo studio sono stati indagati gli effetti del blocco di AQP1 sulle cellule tumorali in vitro ed in vivo. AQP1 ha infatti un ruolo funzionale nella proliferazione e nelle mobilità del MM; è stato dimostrato come sia possibile diminuire il tasso di crescita e di mobilità in vitro (attraverso l’uso di specifici bloccanti di AQP1), ma per quanto concerne l’applicabilità in vivo, occorrono ulteriori studi per poterne valutare il potenziale terapeutico.

E’ possibile leggere il riassunto di questo articolo al link: Il blocco dell’acquaporina 1 inibisce la proliferazione, la mobilità ed il potenziale metastatico del MM in vitro, ma non nei modelli in vivo

Vi potrebbero interessare anche altri articoli riguardanti mesotelioma ed amianto: consultate la sezione scientifica per gli ultimi aggiornamenti.