Sanzioni a carico del committente

 

Sanzioni a carico del committente e del responsabile dei lavori Articolo 157, comma 1, lettera a), b) D Lgs. -106/2009

Committente e responsabile dei lavori

1) Arresto Da Tre A Sei Mesi O Ammenda Da 2.500 A 10.000 Euro

Mancata previsione da parte del committente o del responsabile dei lavori nel progetto della durata di tali lavori o delle fasi di lavoro.

Mancata designazione da parte del committente, anche nei casi di coincidenza con l’impresa esecutrice, o da parte del responsabile dei lavori, contestualmente all’affidamento dell’incarico di progettazione, del coordinatore per la progettazione, in ognuno dei seguenti casi:

a) nei cantieri la cui entità presunta è pari o superiore a 200 uomini-giorno;
b) nei cantieri i cui lavori comportano i rischi particolari elencati nell’Allegato XI.

Mancata designazione nei casi di cui al punto precedente del committente o del responsabile dei lavori, prima dell’affidamento dei lavori, del coordinatore per l’esecuzione dei lavori, in possesso dei requisiti di cui all’articolo 98.

– La disposizione si applica anche nel caso in cui, dopo l’affidamento dei lavori a un’unica impresa, l’esecuzione dei lavori o di parte di essi sia affidata a una o più imprese.

2) Arresto Da Due A Quattro Mesi O Ammenda Da 1.250 A 5.000 Euro

Violazione dell’articolo 90 comma 9 lett. a) che recita: “Il committente o il responsabile dei lavori, anche nel caso di affidamento dei lavori ad un’unica impresa, verifica l’idoneità tecnico-professionale dell’impresa affidataria, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi in relazione alle funzioni o ai lavori da affidare, con le modalità di cui all’allegato XVII”.

 

 

Sanzioni a carico del committente e del responsabile dei lavori Articolo 157, comma 1, lettera c), d) D Lgs. -106/2009

Committente o responsabile dei lavori

1) Sanzione Amministrativa Pecuniaria Da 1.200 A 3.600 Euro
Mancata trasmissione da parte del committente o del responsabile dei lavori del piano di sicurezza e di coordinamento, in caso di appalto di opera pubblica a tutti i concorrenti alla gara di appalto.

2) Sanzione Amministrativa Pecuniaria Da 2.000 A 6.000 Euro
Mancata trasmissione da parte del committente o del responsabile dei lavori all’amministrazione concedente prima dell’inizio dei lavori, oggetto del permesso di costruire o della denuncia di inizio attività, il nominativo delle imprese esecutrici dei lavori unitamente alla documentazione di cui alle lettere b) e c).

Tale obbligo sussiste anche in caso di lavori realizzati direttamente con proprio personale dipendente senza ricorso all’appalto.
In assenza della certificazione della regolarità contributiva, anche in caso di variazione dell’impresa esecutrice dei lavori, è sospesa l’efficacia del titolo abilitativo.
L’obbligo di cui al periodo che precede sussiste anche in caso di lavori eseguiti in economia, mediante affidamento delle singole lavorazioni a lavoratori autonomi, ovvero di lavori realizzati direttamente con proprio personale dipendente senza ricorso all’appalto.