MESOGENRISK

 

MESOGENRISK

Progetto di ricerca epidemiologica con dati genetici – MESOGENRISK “Modificatori su base genetica del rischio di mesotelioma “, studio osservazionale caso-controllo.

 

Razionale scientifico

L’interazione tra fattori genetici ed esposizione ambientale costituisce un importante orizzonte nella ricerca biologica sull’eziologia dei tumori. Non fanno eccezione i mesoteliomi che, come spesso viene ricordato, determinano un rischio cumulativo nell’ordine al massimo del 10%, anche tra le coorti di soggetti fortemente esposti ad amianto.
L’integrazione tra indagini epidemiologiche e studi di biologia molecolare e genetica sui mesoteliomi costituisce un’occasione unica per affrontare questo argomento, in modo semplificato rispetto ad analoghi studi su altre neoplasie per il fatto che l’esposizione ad amianto è l’unico fattore esogeno rilevante per l’eziologia del mesotelioma. Da questo punto di vista il mesotelioma maligno può costituire un modello di studio più semplice di altri tumori causati da molteplici esposizioni. Si ha l’obiettivo della raccolta di materiale biologico per circa 200 casi e 400 controlli (campione di sangue per tutti, campioni di tessuto polmonare, e pleurico e di tessuto neoplastico per i casi con intervento chirurgico; per i soggetti che non accettano il prelievo di sangue si prevede la possibilità di un campione di saliva).

 

Obiettivo Primario

  • Individuazione dei fattori che modificano il rischio individuale di mesotelioma pleurico dopo esposizione ad amianto, con particolare riferimento ai fattori genetici.

Obiettivo Secondario

  • Individuazione dei fattori che modificano la prognosi mesotelioma pleurico dopo esposizione ad amianto, con particolare riferimento ai fattori genetici.

Cattura