Agevolazioni

 

CONTRASSEGNO DI LIBERA CIRCOLAZIONE E DI SOSTA

Il Comune di residenza riconosce al Paziente in terapia il diritto ad ottenere il contrassegno di libera circolazione e sosta, che consente:

  • il libero transito nelle zone a traffico limitato e nelle zone pedonali
  • la sosta nei parcheggi riservati ai disabili (delimitati con le strisce gialle) o, in mancanza di questi, la sosta gratuita nei parcheggi a pagamento

Il contrassegno di libera circolazione e sosta è nominativo e può essere utilizzato solo quando l’auto è al servizio del malato intestatario del permesso; l’utilizzo improprio comporta il pagamento di una sanzione e anche l’immediato ritiro del contrassegno.

La domanda per il rilascio del contrassegno deve essere presentata al Comune di residenza (normalmente presso l’ufficio della Polizia Municipale), compilando l’apposito modulo e allegando un certificato medico-legale che attesti la grave difficoltà motoria (la relativa visita può essere prenotata presso l’ufficio di medicina legale della ASL).

La validità del contrassegno dipende dalle condizioni di salute, che saranno accertate dalla visita medico-legale. Se all’atto della visita viene accertata una temporanea grave difficoltà di deambulazione, la validità del permesso è stabilita dalla Commissione Medica tenendo conto dei tempi di recupero della funzionalità motoria; negli altri casi (malattia stabile o senza possibilità di miglioramento) il contrassegno è valido cinque anni.

In entrambi i casi il permesso di libera circolazione e sosta è rinnovabile.